A ennesima riprova del fatto che sono più significative le cose che ci uniscono con i colleghi delle farmacie convenzionate rispetto a quelle che ci dividono, rilanciamo e sottoscriviamo la grande perplessità generata in seno alla categoria dall’iniziativa di autoanalisi in banca, presso le filiali BNL-BNP PARISBAS.

Da anni ribadiamo che consentire candidamente servizi di autoanalisi negli autogrill, oggi anche in banca, ma osteggiarli in parafarmacia è semplicemente assurdo, degno di una cecità normativa che va ben oltre la soglia tollerabile di incoerente e selvaggio protezionismo.

Un sistema duale di Farmacie Convenzionate e Non Convenzionate consentirà anche in questi ambiti di uniformare le prerogative del farmacista territoriale, e assicurare capillarità e qualità di servizi, scelta e occupazione, eliminando le ambiguità e le zone d’ombra, a tutto vantaggio del cittadino, non più solo cliente/paziente, tantomeno correntista, ma protagonista del suo benessere e sempre affiancato dal suo farmacista, garante di qualità e sicurezza ovunque operi.

Matteo Branca

Presidente FNPI