Una chiara volontà dei farmacisti di parafarmacia di compattarsi, di coagularsi intorno a un unico progetto professionale e a ipotesi che siano ragionevoli, fattibili e utili per il cittadino e inclusive, «nulla che preveda interminabili trattative, vittime sacrificali, che includa alcuni e altri no, che divida la categoria». Questi i messaggi che sono emersi dalla…